“Come creare un flusso di lavoro partendo da Adobe Acrobat” questo il tema del Webinar gratuito che si è tenuto lo scorso 16 luglio in collaborazione con noi di Espresso.it e che ha visto salire in cattedra (virtuale) un relatore d’eccezione come Vainer Gilioli (Pre-press specialist).

Adobe Acrobat come elemento chiave, quindi, ma non unico protagonista dei processi di prestampa. Altri due plug-in giocano infatti un ruolo fondamentale nell’ottimizzazione del lavoro: Enfocus Pitstop PRO e Quite Imposing Plus 5.

Enfocus Pitstop PRO e Quite Imposing Plus 5, due plug-in indispensabili

I nomi Enfocus Pitstop PRO e Quite Imposing Plus 5 suoneranno famigliari a più di un professionista del settore, ma per comprende al meglio il webinar eccone una veloce presentazione.

Enfocus Pitstop PRO è un plug-in per Adobe Acrobat (Standard, Pro e DC) che consente di eseguire preflight e correzioni last minute sui file PDF ricevuti. Il motore di verifica preliminare controlla infatti tutti gli aspetti dei file PDF per segnalare (e risolvere!) problematiche legate a font (mancanti o corrotti), gamma dei colori, pagine prive di abbondanza e, come vedremo nel video, molto altro.

Quite Imposing Plus 5 è lo strumento ideale per gestire l'imposizione (caduta macchina) direttamente da Adobe Acrobat, dando come risultato un documento PDF utilizzabile come bozza di controllo prima di procedere con la stampa (in macchina, digitale o di grandi formati). Ma le sue potenzialità non si limitano a questo. Vedere il webinar per credere.

La soluzione dei problemi legati alla prestampa

La modalità del Webinar ha permesso ai molti iscritti di approfondire processi fondamentali della prestampa. Una “classe virtuale” attenta e curiosa che, grazie alla chat attiva per 45 minuti, ha avuto la possibilità di intervenire in risposta ai sondaggi di Gilioli e con richieste personali sui dettagli esposti.

Ma parliamo del cuore del Webinar: come gestire la prestampa con Adobe Acrobat.

Quante volte si ricevono file per stampa che però contengono immagini in RGB e/o in bassa risoluzione? Quanti grafici distratti hanno inviato brochure senza abbondanze o lo spread al posto della pagina singola? Per non parlare del testo in nero (ma in realtà formato da più colori) o del formato di pagina non corrispondente alle dimensioni del foglio finale…
Se lavorando con i file nativi (Adobe InDesign, Adobe Illustrator, Microsoft Word ecc.) la possibilità di intervento è più ampia, con i Documenti PDF finali è facile trovarsi in difficoltà.
File PDF, quindi, da rimandare al mittente con le relative richieste di correzione? Non più!

Adobe Acrobat offre infatti, come già detto, un ampio panorama di intervento sia per la gestione del file (con Enfocus Pitstop PRO) sia per la caduta macchina (grazie a Quite Imposing Plus 5).

Per vedere e rivedere il webinar di Vainer Gilioli

Per tutti i dettagli (e per chi non avesse potuto iscriversi) potete guardare qui sotto la registrazione del Webinar del 16 luglio. Non perdere nessuno dei Webinar di Espresso! L’appuntamento è sulle nostre pagine social o via mail iscrivendoti alla nostra newsletter

Per qualsiasi necessità ci trovi, come sempre, al numero +39.031.354.22.98 o all’indirizzo info@espresso.it

Buona visione e buona prestampa!