L’evoluzione della tecnologia è, talvolta, quantomeno curiosa. Fingiamo per un attimo di tornare indietro nel tempo di cinquant’anni. Se volessimo prendere appunti, disegnare a mano libera o schizzare un progetto, la quasi totalità di noi si armerebbe di un foglio di carta e di una penna. Oggi apriremmo un file - il moderno foglio di carta - e impugneremmo il mouse. E la penna? È possibile che un oggetto che fin da bambini impariamo a manovrare venga sostituito da qualcosa che, almeno esteticamente, appare così lontano?

La risposta più naturale alla nostra creatività

La tavoletta grafica (e relativa penna grafica) si propone come lo strumento più naturale per interagire con ciò che vediamo a video. Per questo è utilizzata in tutti quegli ambiti (come il design, la grafica pubblicitaria, l’illustrazione, la moda o la modellazione 2D/3D) in cui l’estro e le capacità dell’utente necessitano di un riscontro preciso sul progetto finale, con il minor tempo di reazione possibile.

Una pennellata di colore all’interno di un’illustrazione, per esempio, non è una semplice linea che va da destra a sinistra, ma dovrà seguire una determinata curvatura, una precisa inclinazione del tratto o un crescendo di intensità. Per questo tipo di soluzioni l’utilizzo del caro vecchio mouse risulta meno intuitivo, efficace e più macchinoso.

La comodità dello strumento, evolutasi negli anni, è stata notata in maniera contagiosa in un numero sempre crescente di ambiti, portando a un’adozione sempre più ampia della tavoletta grafica: non è raro trovarne infatti utili applicazioni nel campo dell’ingegneria, dell’industria o dell’architettura, e perfino in campo radiologico e dentale.

Come scegliere la migliore tavoletta grafica?

Una nota dovuta: benché sul mercato si affaccino diverse aziende produttrici (con diverse fasce di prezzo, funzionalità e software dedicati), fin dall’inizio Wacom si è distinta come leader di mercato ed è sempre riuscita a mantenere i propri prodotti a un livello eccellente e assolutamente sopra la media. Per questo motivi, anche su Espresso.it, il brand giapponese è il più consigliato.

 

tavoletta grafica Wacom - espresso

 

Iniziamo la nostra analisi dalla penna grafica che dovrà essere prima di tutto ergonomica, leggera e dovrà seguire la naturale inclinazione del nostro polso. La più precisa, sensibile e reattiva proposta di Wacom è la Pro Pen 2 che offre una sensibilità e una precisione quattro volte superiore rispetto alla sorella minore (Wacom Pro Pen), eliminando qualsiasi tipo di rallentamento e di errore di parallasse. Wacom Pro Pen 2 non ha inoltre alcun bisogno di batteria o ricarica. In pratica unisce i vantaggi della classica penna biro alla più avanzata tecnologia del settore.

Veniamo ora alla tavoletta grafica vera e propria. Sempre in ambito Wacom, la gamma Cintiq si presenta come la linea più adatta ai professionisti e offre superfici di contatto che vanno dai 13,3” (Wacom Cintiq Pro 13 e Cintiq 13HD) ai 15.6”(Wacom Cintiq Pro 16), per poi salire fino ai 21.5” o addirittura ai 27” (rispettivamente Cintiq 22HD Interactive pen display e 27QHD Interactive pen).

Una superficie più ampia offre sicuramente maggiore spazio alla creatività, ma non è l’unica caratteristica tecnica da considerare. Cintiq 13HD o Cintiq Pro 13 possono trasformarsi in inseparabili alleate per chi si muove molto da una postazione di lavoro all’altra. Wacom Cintiq Pro 16 è invece un ottimo compromesso per chi cerca uno strumento pratico, ma senza rinunciare a un’ottima percentuale di spazio colore Adobe RGB, mentre Cintiq 22HD, con i suoi sedici tasti ExpressKey™ e due touch strip, è l’ideale per un prodotto estremamente customizzabile.

Completano la scuderia Wacom le linee Intous Pro e Mobile studio, ognuna con diverse proposte per rispondere a ogni esigenza.

Espresso.it, il tuo rivenditore di fiducia per penne e tavolette grafiche

A ognuno la sua tavoletta. Se sei in cerca della tua visita la nostra area dedicata, consulta le schede prodotto, visualizza tutti i dati tecnici e fai la tua scelta!

Servono maggiori informazioni? Scrivici all’indirizzo info@espresso.it Il nostro team è a tua disposizione!